NEWS   |   Italia / 10/08/2001

Parlano i Kamastra – Qifti, vincitori del Premio Lunezia come miglior band

Parlano i Kamastra – Qifti, vincitori del Premio Lunezia come miglior band
I Kamastra – Qifti sono i freschi vincitori del Premio Lunezia nella sezione “Giovani autori”.
Il gruppo, formato da quattordici ragazzi (sei ragazze e otto ragazze), proviene dalle comunità di origine albanese di Portocannone e Montecilfone, in Molise, e ha come obiettivo quello di recuperare le tradizioni linguistiche e musicali di quella che è stata la terra dei loro avi, l’Albania.
Inizialmente, la formazione era divisa in due gruppi distinti: la Kamastra (la catena a cui si appende il paiolo), proveniente da Montecilfone, era un gruppo corale di musica folk di sole ragazze, mentre i Qifti Arbërechë (l’avvoltoio albanese), originari di Portocannone, erano un gruppo maschile di musica strumentale.
La loro unione, avvenuta per caso, ha dato vita ad una miscela di tradizioni balcaniche e musicalità mediterranee, poi confluite nelle loro composizioni. Una di queste, “Liri (Voglia di libertà)”, è l’artefice della loro affermazione al Premio Lunezia.
Cristian Iacovelli, autore delle musiche e dei testi (con Antonella Pelilli, voce solista), ci ha spiegato come e perché è iniziato questo viaggio all’interno della cultura albanese: “L’arbërechë (si legge arbresh, ndr) ha un enorme valore per noi, abbiamo l’onore di parlare una lingua che nemmeno in Albania si parla più, e pochi se ne rendono conto”.
I temi trattati nelle canzoni dell'ensemble vanno dalle imprese dei loro eroi (“Skanderberg”, nome di un famoso condottiero), ai fatti di tutti i giorni (“Ikmi Ikmi”, dedicata alla tragedia del Kosovo) e al dramma di chi abbandona la propria patria.
“Quanto cantiamo il nostro essere ‘sangue sparso’ – continua Cristian – poniamo l’accento su un sentimento esistente sia tra i nostri anziani sia tra i nuovi profughi albanesi che, radunandosi ai nostri concerti, ci aiutano a non far scomparire il nostro ‘dialetto’”.
Ora che la loro strada è segnata, i Kamastra – Qifti andranno in tour nelle altre comunità Arbërechë presenti in Calabria, Sicilia, Puglia e Basilicata, e, il prossimo inverno, incideranno finalmente il loro primo disco.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi