100 anni del Titanic, primo concerto di classica per Robin Gibb (Bee Gees)

Robin Gibb eseguirà il suo primo concerto di musica classica il mese prossimo. Il componente dei Bee Gees, che pare sulla strada della guarigione dopo i preoccupanti problemi di salute che ad alcuni avevano anche fatto temere il peggio, si affiancherà al figlio RJ ed alla Royal Philharmonic Orchestra per un concerto in cui sarà eseguita per la prima volta il suo lavoro "The Titanic requiem".

L'appuntamento è fissato per il prossimo 10 aprile, giorno che segna i cent'anni (quasi) esatti dalla tragedia del Titanic. La RMS Titanic è stata una nave passeggeri britannica diventata famosa per la collisione con un iceberg nella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912;.
nella sciagura persero la vita 1523 dei 2223 passeggeri imbarcati, compresi gli 800 uomini dell'equipaggio. "Titanic requiem" è anche lo stesso nome del disco sinfonico del musicista, registrato agli Air Studios di Londra, che sta per essere pubblicato. Il concerto si terrà
alla Westminster Hall, chiesa metodista di Londra vicina alla celebre Westminster Abbey, dove poco meno di un anno fa si sono sposati il principe William e Kate Middleton. Lo scorso 23 gennaio Robin aveva detto: "Mi sono preso una bella paura, ma ora sono felice di dire che sto molto meglio. I risultati della chemioterapia sono, per citare il mio medico,  'spettacolari'". Oggi il musicista ha specificato: "Mi sento molto bene". L'album è composto da:





Contenuto non disponibile







    Triumph (Ship building)
    Farewell (The immigrant song)
    Maiden voyage
    New York suite in C major
    Sub astris (Under the stars)
    Kyrie
    SOS (Tract)
    Distress (Confutatis)

    Salvation (Gradual)
    Reflections
    Daybreak
    Christmas day
    Libera me
    Don’t cry alone (cantata da Robin Gibb)
    In paradisum (Awakening).
 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.