Manlio Sgalambro,
il debutto discografico da solista
e un progetto ‘filosofico-musicale’

Fino a sette anni fa il suo nome era noto solo agli studiosi e ai letterati, grazie ad un’intensa attività pubblicistica per la prestigiosa casa editrice Adelphi. Poi, nel 1994, l’incontro con Franco Battiato ha reso popolare Manlio Sgalambro anche presso il grande pubblico della musica. Il filosofo di Lentini collabora con il musicista di Jonia scrivendo per lui il libretto dell’opera lirica “Il Cavaliere dell’intelletto”, poi contribuisce ai testi di “L’ombrello e la macchina da cucire” (1995), “L’imboscata” (1996), “Gommalacca” (1997) e “Ferro battuto” (2001): tutti titoli della discografia di Battiato, come i prossimi citati.
Ma intanto Sgalambro debutta anche come corista (in “Fleurs”, 1999) e cantante solista, con una interpretazione di “La mer” di Charles Trenet inclusa nell’album “Campi magnetici” (2000) e poi presentata anche dal vivo all’ultima rassegna del Premio Tenco. Preso evidentemente gusto al canto, Sgalambro si è riproposto recentemente come vocalista in una serata con Alice alla Milanesiana, e attualmente è in tour con Battiato come protagonista di un siparietto tutto suo nel corso del quale esegue – fra il divertimento del pubblico – peculiari versioni di “La vie en rose”, “Besame mucho” e “Me gustas tu”.
Quasi logico, dunque, che si stia già pensando al debutto discografico in grande stile: sarà naturalmente Franco Battiato ad occuparsi della produzione dell’album d’esordio di Manlio Sgalambro cantante, anche se per il momento non si hanno ancora notizie sulla scaletta del disco, che uscirà per Sony nei prossimi mesi.
Intanto Manlio Sgalambro è anche al centro di un’interessante operazione artistica ideata da Oderso Rubini con i ragazzi del corso di Rockimpresa del Centro Musica di Modena. Il progetto riguarda la realizzazione di un evento dal vivo basato sull’interpretazione, da parte di vari musicisti, del testo scritto da un unico autore (Manlio Sgalambro) al fine di ottenere diverse versioni di un brano arrangiato e proposto in differenti forme e modalità. Il concerto si terrà a Modena il 21 settembre 2001, all’interno del Festival della Filosofia. Sono già numerosi gli artisti che si sono detti interessati a contribuire al progetto, e i loro nomi verranno resi noti fra qualche tempo. Per maggiori informazioni:
http://www.musicplus.net/invasioni. Ecco intanto il testo scritto per l’occasione da Manlio Sgalambro:

INVASIONE DI CAMPO
Il campo ha sete.
Uno varca lo spazio,
lo artiglia, gli occhi
iniettati, turrito
ebbro, stordito dal
sogno di piantargliela
in mezzo
a quella maledetta rete

S'immerge in quel carnaio...
Uno scoppio, un tuono nelle
gambe piene di peli neri
e gocciolanti.
Odori di facili lavande
e sudori di cane.
Tante biglie
le facce...

John spara una palla:
“Picchia, fottila, mettila
a quella maledetta,
via inculala”.

Ventidue fottuti bambini
si schierano davanti.
hanno un fioco cuore
d'animale e negli occhi
l'Inno Nazionale.

John tira...
“Sbaglieresti
il buco della tua bella,
maledetto”.

Si cala dagli spalti la folla.
Scendono a fiotti.
Gli spauriti bambini
le fermano solo con gli occhi...

Ma l'invasione di campo
procede, immensa torma di insetti furenti.
Rien ne va plus:
invasione di campo.
Comincia ora la partita.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.