NEWS   |   Gossip / 02/03/2012

I Monkees ricordano Davy Jones

I Monkees ricordano Davy Jones

I rimanenti membri dei Monkees, scioccati per l'improvvisa morte del cantante Davy Jones, dopo un comprensibile momento privato hanno ora voluto ricordare il loro amico. Mentre dall'ufficio del medico legale di Martin County, Florida, si fa sapere che l'autopsia è stata effettuata e che la causa più probabile della morte dell'artista è l'arresto cardiaco, questi i commenti dei musicisti. Peter Tork, 70enne multistrumentista: "E' con grande tristezza che rifletto sull'improvviso trapasso del mio amico di vecchia data David Jones. Ci mancherà molto il suo talento; i suoi doni saranno sempre con noi. Le mie più sentite condoglianze a Jessica e alla sua famiglia. Adios, cowboy di Manchester". Mike Nesmith, 69 anni, ha detto: "E' un giorno tristissimo. Riposa in pace Davy Jones". Micky Dolenz, 66 anni, ha affermato: "Sono scioccato, io e Davy siamo cresciuti assieme e abbiamo condiviso quello che sarebbe diventato il fenomeno dei Monkees. Era il fratello che non ho mai avuto, e questo lascia un buco gigantesco nel mio cuore". L'ultimo album dei Monkees rimarrà





Contenuto non disponibile








"Justus" del 1996, loro primo disco dopo "Pool it!" del 1987, il quale a sua volta era uscito a ben diciassette anni dal precedente "Changes". I Monkees erano stati il gruppo di fatto antesignano di tutte le formazioni televisive in quanto assemblati nel 1966 per una serie TV statunitense. Jones era nato nei pressi di Manchester, UK, nel dicembre 1945. Lascia la terza moglie, Jessica Pacheco, e quattro figlie.
 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi