Il (vicino) futuro di MusicNet: lo illustra Rob Glaser al 'Plug In'

Rob Glaser è intervenuto all'odierna sessione del "Plug In" (vedi news) nella duplice veste di fondatore e presidente di RealNetworks, il ruolo con il quale pubblico e media sono familiari da anni, e di "CEO ad interim" di MusicNet, la "venture" che vede alleate insieme alla sua azienda tre major (Warner Music Group, Bertelsmann e EMI) e la neo- aggregata Zomba (vedi news) per la distribuzione digitale legale della musica.
Il vulcanico Glaser si è, conseguentemente, destreggiato in una doppia dimostrazione: ha cominciato illustrando alla platea il download di un video della Dave Matthews Band ("I did it") a mezzo di un prototipo di cellulare Nokia (tecnologia e hardware saranno disponibili a partire dalla fine di quest'anno), ed ha proseguito su un PC con lo streaming di un brano di Britney Spears, "Oops! ... I did it again", scelto da una moltitudine di opzioni offerte dal debuttando sito MusicNet.
L'interazione con la platea e i media che ha fatto seguito alla demo è stata monopolizzata dall'argomento MusicNet: ecco qualche concetto espresso da Glaser a riguardo.
A che punto siamo? "Debutteremo verso fine mese negli Stati Uniti, mentre in Europa slitteremo probabilmente all'inizio del 2002, perché le aggregazioni, le licenze e i contratti distributivi tra etichette sono diversi e più complessi... Se mi si chiedesse a che livello sarà MusicNet al momento dell'esordio direi che è "buona abbastanza per essere criticata"... Il suo punto di forza è la combinazione tra protezione, contenuto e una ragionevole proposta economica, oltre al fatto che combina streaming e downloading (MusicNet è orientata, al pari del suo principale concorrente Pressplay, a proporre un servizio ad abbonamento mensile, pagando il quale l'utente avrà accesso a una base prodotti a forfait - n.d.r.)".
Esiste pressione nei confronti della struttura MusicNet da parte delle singole major? "No, tutte le major - e con oggi anche Zomba - accettano il concetto di aggregazione come punto di forza e, se il modello dimostra di funzionare, tutte preferiscono che MusicNet sia autonoma".
Esiste già una policy per la gestione delle nuove uscite? "Nella media ci si aspetta che ogni nuovo disco sia disponibile online simultaneamente alla consegna nei negozi. E' un'integrazione, la nostra, e gli utenti potranno giovarsene, sperimentando con lo streaming".
Cosa si aspetta MusicNet, che nasce dopo le "esequie di fatto" del sistema Napster, a livello di base utenti? "Non abbiamo fatto proiezioni in merito, ma attenzione: un servizio a pagamento offre un ritorno di pubblico diverso da uno gratuito, quindi e' improprio ipotizzare paragoni con Napster. Noi, per esempio, a un certo punto contavamo una base clienti di RealNetworks di circa 400.000 unità, e ne eravamo estremamente soddisfatti, a fronte pero' di una base utenti del nostro prodotto di oltre 15 milioni di persone. Quello che intendo è che il valore dei "clienti", coloro che pagano una cifra mensile a fronte di un servizio legale, è molto più elevato di quello di "utenti" che si connettono gratis".
Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.