Morte di Whitney Houston: cards offensive sugli scaffali di un supermercato

Morte di Whitney Houston: cards offensive sugli scaffali di un supermercato

“La prossima volta che vorrai metterti con un ragazzaccio tieni a mente quello che è successo a Whitney Houston”. Questa è la frase incriminata stampata su dei bigliettini da regalo sugli scaffali dei grandi magazzini Target. In vendita già da prima della prematura scomparsa della cantante, per la loro eliminazione sono state necessarie molte lettere di protesta da parte dei clienti che le hanno ritenute estremamente offensive. La compagnia americana ha diramato un comunicato ufficiale: "Non è mai stata nostra intenzione offendere nessuno con i prodotti che offriamo e noi abbiamo grande considerazione per i feedback che riceviamo dai clienti. Le greeting cards erano presenti nei nostri negozi prima della morte della signora Houston e non appena è stato portato il caso alla nostra attenzione, abbiamo provveduto alla loro rimozione da tutti i nostri punti vendita”, si legge nella nota a nome di Target. Il testo del bigliettino incriminato si riferisce alla turbolenta relazione di Whitney con l’ex marito Bobby Brown., per molti responsabile dell’uso di droghe della Houston. La compianta artista, è stata trovata morta lo scorso 11 febbraio nella sua camnera d’albergo a Los Angeles poche ore prima dell’annuale festa pre-Grammy Awards di Clive Davis.

Nel frattempo, arrivano indiscrezioni sulla causa della morte della cantante. Il rapporto del coroner escluderebbe il suicidio e l'omicidio, ma la definirebbe come una “morte accidentale”. Resta da conoscere il risultato tossicologico che determinerà la quantità  di medicinali, alcol o droghe eventualmente presenti nell'organismo della Houston.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.