USA, le Web radio ammesse all'arbitrato sulle royalty per la musica on-line

USA, le Web radio ammesse all'arbitrato sulle royalty per la musica on-line
La decisione è stata presa dall’Ufficio Copyright statunitense, che ha tuttavia indicato nelle corti giudiziarie federali i luoghi più opportuni per dirimere la diatriba in corso tra le maggiori emittenti musicali on-line americane e l’industria discografica. Come più volte riportato da Rockol (vedi news), le parti in causa continuano ad esprimere posizioni contrastanti: da un lato, i Webcaster invocano una licenza obbligatoria per la diffusione su Internet dei brani musicali identica a quella di cui godono le emittenti che trasmettono via etere; dall'altro la RIAA (l’associazione dell’industria musicale) si appella a una norma contenuta nella legge sul diritto d’autore del 1992 per sostenere che i titolari di servizi radiofonici interattivi che consentono agli ascoltatori di scegliersi i programmi preferiti e di crearsi playlist su misura devono negoziare con le case discografiche licenze individuali che risulterebbero potenzialmente assai più onerose. La decisione dell’Ufficio Copyright, che ammette le Web radio all'arbitrato sulla determinazione delle royalty dovute per la diffusione di musica on-line, è stata accolta con grande soddisfazione dagli operatori del Webcasting, che includono società come MTVi (divisione interattiva di MTV), Launch Media (in procinto di essere acquistata da Yahoo! per 12 milioni di dollari) e MusicMatch (quest’ultima ha raggiunto un accordo extragiudiziale in materia con la stessa RIAA pochi giorni fa, vedi news). Dal canto suo la RIAA ha fatto buon viso a cattivo gioco, dichiarandosi soddisfatta, nelle parole di una portavoce, del fatto che “il Copyright Office concorda con noi sul fatto che le corti di giustizia sono il foro più adatto a dirimere la vertenza”.
Altre emittenti on-line interessate dalla questione includono anche società come la Echo Networks di San Francisco, la Xact Radio di Denver e Listen.com, che conta tra i suoi finanziatori la pop star Madonna.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.