Esce 'Limo', l'album d'esordio dei Radical Kitsch

“Limo” , è questo il titolo - ispirato al Limo dantesco che accoglieva gli accidiosi nell’Inferno - del nuovo album dei Radical Kitsch, band formata da Conforti (voce e autore di testi e melodie), Francesco Capriello (piano, tastiere già dei Bungt Bangt), Gianluca Capurro (chitarre) e Irene Forcillo (cori). Anticipato dal primo singolo "Demodé", l'album vede la partecipazione di Daniele Sepe nel brano “Mario col metano” e Eddie Kramer (fonico di Jimmy Hendrix, Led zeppelin, Rolling Stones, David Bowie) che ha missato i brani “La teoria della razza”, ballad psichedelica sul non senso, e “Hoplà”, storia di un funambolo attratto dal vuoto strutturata come una sceneggiatura.

"Limo" è inoltre arricchito dalla partecipazione di .Capone e Bungt Bangt e dei loro strumenti ottenuti da oggetti reciclati, protagonisti nella canzone “Spartacus”. "E' un disco infernale”, racconta la band, "Una saga singolare di anime perse la cui condanna consiste nell’assistere al dissolversi del proprio io impotente nei casi del mondo".
I Radicalkitsch nascono nel 2000 dall'incontro di Conforti (autore di testi e melodie, già cantante frontman di alcune formazioni dell'underground partenopeo) con il pianista compositore Francesco Capriello e l'arrangiatore chitarrista Gianluca Capurro. Nel 2002 i Radical incidono una demo registrata in presa diretta e contenente tre canzoni. Nel 2007 il gruppo è semifinalista al Musicultura di Macerata, mentre nel 2009 i brani in lingua inglese approdano al mercato sudamericano entrando nelle play list di alcune radio messicane. Nel 2010 nasce il progetto di un primo vero disco: "Limo", un concept album che trae il nome dalla palude infernale in cui Dante relega gli accidiosi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.