Dopo quasi 50 anni, la BMG (ex RCA) cambia sede

Ultima settimana di permanenza per l’organico BMG nella sede storica di via Sant’Alessandro 7 a Roma: da lunedì prossimo, 16 luglio, la casa discografica del gruppo tedesco Bertelsmann si trasferirà come annunciato nei nuovi uffici di via Mascagni, 160, sempre a Roma. L’azienda occupava il complesso periferico di via Sant’Alessandro, un tempo comprensivo di uffici, studi di registrazione e fabbrica di pressaggio dischi, dalla fine del 1953, quando la RCA americana – prima tra le major discografiche multinazionali – decise di creare una propria filiale italiana a cui venne dato inizialmente il nome di Radio Televisione Italiana, trasformato pochi mesi dopo in RCA Italiana.
I portavoce di BMG fanno intanto sapere che il piano di licenziamenti annunciato dal management internazionale del gruppo, e di cui Rockol ha dato notizia nei giorni scorsi (vedi news) non riguarda il personale della divisione italiana BMG Ricordi SpA.
Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.