Ringo Starr presenta il nuovo disco e nega la ‘reunion’ dei Beatles

Ringo Starr presenta il nuovo disco e nega la ‘reunion’ dei Beatles
In un’intervista di “Usa Today” ripresa in Italia dal “Giorno”, Ringo Starr presenta il suo nuovo disco, “Vertical man”, in uscita la prossima settimana. Starr, musicalmente fermo da sei anni, annuncia: «Voglio essere il numero 1. Amo quest’album e spero che miliardi di persone lo amino allo stesso modo. Se non va come spero, pazienza: quando “Lady Madonna” non andò al numero uno, tutti dissero che eravamo finiti, ma per noi fu un sollievo». Il discorso (ma guarda…) si sposta sui Beatles: «Ho voluto Paul nel disco perché è il miglior bassista che puoi trovare, e George mi commuove tutte le volte che suona la chitarra. Quanto a George Martin, nessuno è meglio di lui». Nell’album compare “Love me do”, primo successo dei Beatles, al quale Ringo non aveva partecipato: la batteria venne suonata da Andy White. «Quella volta George Martin mi preferì un altro batterista perché non era molto convinto di quello che i Beatles avevano usato... cioè io. Ma penso che ci siamo liberati da tempo di quel burattino», afferma sibillino il 58enne cantante di “Yellow submarine”. Conclusione dedicata alla possibilità di una riunione: «Durante la lavorazione di “Beatles Anthology” e “Free as a bird” stavamo insieme giorno e notte ad Abbey Road. Abbiamo scoperto che i nostri ricordi sono completamente divergenti su alcuni fatti, e questo ci ha molto divertiti. Ma il fatto che uno di noi non ci fosse ci ha fatto capire che non c’è modo di tornare insieme».
Dall'archivio di Rockol - festeggia il compleanno a Nizza con Joe Walsh
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.