Nate Dogg lascia i suoi eredi in un mare di debiti

Nate Dogg lascia i suoi eredi in un mare di debiti

La famiglia del compianto Nate Dogg è chiamata a pagare centinaia di migliaia di dollari. Dopo il secondo infarto, il cantante (vero nome Nathaniel Hale) è stato curato presso la clinica CareMeridian che ora denuncia gli eredi perchè dichiara di non aver mai ricevuto pagamenti per i servizi offerti nei due anni di ricovero dell’artista. Così, il conto da saldare ammonta a 293.512,52 dollari che il tribunale chiede ai familiari dell'artista di saldare. Nate Dogg è morto nel marzo del 2011 a 41 anni. Il cantante è stato colpito da un primo infarto nel 2007, ma quello dell’anno successivo lo ha lasciato paralizzato e con gravi problemi di respirazione.”Era il mio fratellino. Eravamo amici dal 1986. Era una persona speciale anche perchè avevamo iniziato insieme. Avevamo gli stessi sogni e i nostri sogni si sono realizzati, ma lui non c’è più. La sua morte non è facile da sopportare”, ha commentato Snoop Dogg alla notizia della morte del suo caro amico. Proprio con Snoop Dogg e con Warren G, Nate Dogg ha fatto anche parte del gruppo noto col nome di 213. Molto apprezzato come cantante, nella sua carriera ha collaborato con numerosi artisti tra i quali Tupac Shakur.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.