NEWS   |   Pop/Rock / 06/02/2012

Vendite UK 2011, con Adele e Coldplay dominano gli artisti di casa

Vendite UK 2011, con Adele e Coldplay dominano gli artisti di casa

Che il mercato discografico britannico sia dominato dagli artisti locali non è un dato così scontato. Anzi. E l'esempio proviene non da oscure annate, bensì dal volume delle vendite del 2010: in tale anno, infatti, gruppi e solisti sotto la bandiera del Regno Unito hanno avuto una quota del 48.9%. Ma nel 2011 le cose sono cambiate. E, grazie ovviamente anche al dilagante "21" di Adele, gli artisti britannici si sono spinti al 52.7% delle vendite globali di album. Le cifre provengono dall'organo istituzionale preposto, British Phonographic Industry. BPI, abbastanza curiosamente, sottolinea che, anche senza il grande successo di Adele, i musicisti locali avrebbero rastrellato la quota maggiore in quanto 56 dei 100 album più venduti sono opera di artisti che pagano le tasse a Londra. "21", in ogni caso, è stato l'album più venduto del 2011 con 3.770.000 copie. E, mentre "acts" come Coldplay, Jessie J e Ed Sheeran hanno portato a casa vendite tra le 500.000 ed 1 milione di copie, vanno male gli americani.





Contenuto non disponibile







Gli artisti USA infatti nel 2011 regrediscono al 32.7%, una Caporetto in quanto si tratta del peggior risultato a stelle e strisce dal 1999. Entusiasta Geoff Taylor, dirigente della BPI, secondo il quale lo scorso anno si è verificata la performance più forte degli artisti britannici dal 1997, anno da lui definito "quello del Britpop e delle Spice Girls".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi