Paul McCartney: 'I Beatles hanno tratto ispirazione da mio padre'

Paul McCartney: 'I Beatles hanno tratto ispirazione da mio padre'

Paul McCartney ha gettato nuovi ponti sul quasi insondabile, sulla zona grigia dalla quale i Beatles trassero ispirazione. Finora si è sempre detto che i ragazzi, in un periodo freddo di una Gran Bretagna che aveva da poco archiviato il razionamento dei generi alimentari per gli immani sforzi compiuti durante la seconda guerra mondiale, grazie anche ai dischi importati dai marinai (Cunard Yanks) che andavano e venivano dagli USA, ascoltavano cantanti dei quali a fine anni Cinquanta in UK si sapeva poco. E cioé Elvis Presley, Chuck Berry, Little Richard, Buddy Holly, tutti artisti che avevano iniziato a pubblicare tra 1956 e 1957. Ora Macca afferma che tra i responsabili del sound che avrebbero avuto i Beatles c'era suo padre James. Sentito da "Culture", Sir Paul ha detto: "I miei primi ricordi musicali sono quelli di mio papà. A casa suonava il piano, lui col suo amico Freddie Rimmer; tutti e due avevano lavorato al mercato del cotone di Liverpool come venditori. Erano altri tempi, ci si divertiva in casa perché non avevamo altro. E per me quei vecchi ricordi sono di mio papà che suonava il piano. Io stavo sul tappeto ad ascoltarlo, e intanto





Contenuto non disponibile







immagazzinavo tutto. E adesso penso che, se si guarda al lavoro svolto dai Beatles, in un certo senso il loro rock'n'roll è stato influenzato da questo orticello di un periodo completamente differente. Parecchie cose di quello che ha permeato le composizioni che scrissi con John provengono da quel periodo. Un periodo condiviso anche da John. Quando iniziammo a parlare di musica, John diceva 'oh, come mi piace quella canzone lì'. Non ci piaceva unicamente il rock'n'roll".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.