NEWS   |   Industria / 25/01/2012

iPhone e iPad spingono ancora Apple a risultati record

 iPhone e iPad spingono ancora Apple a risultati record

37,04 milioni di iPhone (+ 128 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente), 15,43 milioni di iPad (+ 111 per cento), 5,2 milioni di Mac (+ 26 per cento). I risultati di Apple nel trimestre compreso tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2011 parlano chiaro: incremento del  fatturato da 26,74 a 46,33 miliardi di dollari (quasi dieci volte il giro d'affari annuo dell'industria discografica mondiale, 5,2 miliardi di dollari, come fa osservare Music Week), profitti netti più che raddoppitati da 6 a 13,06 miliardi di dollari. Nell'arco di tempo considerato, l'iTunes Store ha generato vendite per 1,7 miliardi di dolllari, con un catalogo musicale che oggi supera i 20 milioni di canzoni. 

Con i soli iPod sulla china discendente (15,4 milioni di pezzi venduti, - 21 per cento) il successore di Steve Jobs Tim Cook ha buone ragioni per festeggiare, annunciando "diversi straordinari prodotti in cantiere". E chissà se si riferisce anche alle nuove evoluzioni della Apple TV, 1,4 milioni di pezzi venduti nel trimestre e 2,8 milioni di unità smerciate nell'anno fiscale, che per la Apple (parole sue) rappresenta al momento ancora "un hobby".
 "Nel secondo quarter 2012" ha aggiunto il direttore finanziario della casa di Cupertino, Peter Oppenheimer, "ci aspettiamo circa 32,5 miliardi di fatturato e un utile diluito per azione (riferito, cioè, a tutti i titoli societari esistenti e convertibili in azione) di circa 8,50 dollari".