Mick Jagger, da ribelle rock al fianco del leader conservatore Cameron

Ribelle tout court probabilmente non lo è mai stato, se non nei testi delle canzoni dei Rolling Stones, certo che l'immagine è quella. Ed è quindi curiosa la traiettoria compiuta da Mick Jagger nel corso degli anni: da una incriminazione per possesso di droga nel 1967 al cavalierato gentilmente offertogli dalla regina Elisabetta nel 2003, fino a giungere oggi a quello che per molti musicisti britannici, spesso di fede laburista, potrebbe essere considerata un'onta. E cioé l'appoggio al primo ministro conservatore britannico, David Cameron. Il premier è peraltro di buoni gusti musicali, dato che adora gli Smiths e gli piace Lana Del Rey, ma l'affiancamento rimane ingombrante per uno che ha in repertorio titoli come "Brown sugar" e "Let's spend the night together".

L'appoggio - questo è vero - non è politico. E' di sola immagine. Chissà però come la prenderanno i fan degli Stones. Per non parlare di uno che non gliene fa passare una che sia una, e cioé Keith Richards. La notizia è che il portavoce di Cameron, il quale peraltro pochi giorni fa ha ricevuto a Downing Street il premier italiano Monti, ha confermato alla Reuters che Sir Mick apparirà con il primo ministro del Regno Unito durante un evento, organizzato a Davos nel quadro della riunione dei Paesi ricchi, per promuovere la Gran Bretagna. Il PR non ha voluto specificare il ruolo esatto di Jagger. E dire che il cantante era stato lungamente corteggiato, ricevendo sempre picche, da uno dei predecessori di Cameron, Tony Blair. Che era laburista.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.