Death In Vegas e gli altri. Londra, anche quest'anno il Camden Crawl

Death In Vegas e gli altri. Londra, anche quest'anno il Camden Crawl

Si farà anche quest'anno il Camden Crawl, che a Londra viene considerato il festival che segna "ufficialmente" l'inizio della bella -per quanto il termine possa adattarsi alla Gran Bretagna- stagione. Ovviamente incentrato sul quartiere di Camden, quello del famoso e gigantesco mercato nonché quello in cui abitava Amy Winehouse, con un solo biglietto sarà possibile girare per locali e vedere ben 300 tra gruppi già affermati, sconosciuti, emergenti. La serata d'apertura è fissata per il prossimo 4 maggio quando, al Koko, headliner dell'inaugurazione saranno i Death In Vegas. Il gruppo psycho-electronica ha pubblicato l'ultimo album, "Trans-love energies", nello scorso settembre. "Troppo bello suonare nella prima serata di questo fantastico festival", ha detto Richard Fearless dei DIV. "Prenderemo d'assalto il Koko, è la prima volta che andiamo a suonare lì ed è anche la nostra prima volta al Camden Crawl". Il CC è stato lanciato nel punto più alto della piccola grande epopea Britpop, nel 1995, e dopo un periodo di sospensione ha ripreso nel 2005. Da una programmazione iniziale che comprendeva 5 locali e 20 artisti, nel 2011 è passato a 50 locali e 250 artisti. L'elenco completo dell'edizione di quest'anno non è ancora disponibile; di fatto la presenza dei Death In Vegas è la sola al momento confermata. Nel 2011 i nomi più noti che hanno aderito sono stati Killing Joke, Saint Etienne, Lemonheads, Guillemots, Razorlight, Graham Coxon, Simian Mobile Disco, Villagers e Miles Kane. Il CC, oltre alla musica live, offre anche cabaret, "teatro non convenzionale" e una fiera del disco.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.