La figlia di Rod Stewart nel video dei Crazy Town

La figlia di Rod Stewart nel video dei Crazy Town
I Crazy Town hanno interrotto la preparazione del seguito di “The gift of game”, il fortunato debutto del 1999, per partire con l’Ozzfest 2001. Nel frattempo, la band ha anche girato un nuovo video, “Revolving door”, con ospite d’onore la figlia di Rod Stewart, Kim. Il clip del gruppo, che sta avendo un discrto airplay anche in Italia con "Butterfly", è stato girato a Malibu, in un loft popolato da splendide modelle.
Il cantante della band, Epic Mazur, in un’intervista a Launch ha spiegato l’originale idea del video: “Siamo in un party nello stile della ‘Playboy Mansion’ circondati da tante donne, bevendo champagne e godendoci la vita. Abbiamo cercato di fare un video divertente per un brano adatto all’estate”. Nel video si potrà vedere anche Verne Troyer, già “Mini Me” nel film di Mike Myers (Austin Powers), “The spy who shagged me”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.