Cyberlocker e lotta alla pirateria: FileSonic sospende le condivisioni

Ha scatenato un vero e proprio terremoto lo spettacolare fermo, lo scorso venerdì, di Kim Dotcom in Nuova Zelanda e la conseguente chiusura per infrazione delle norme in materia di copyright di Megaupload, la piattaforma di uploading, downloading e condivisione che ospitata centinaia di migliaia di file musicali (e non) illegali: un altro cyberlocker, FileSonic, ha deciso di giocare d'anticipo sospendendo il servizi di sharing e permettendo il download al solo utente responsabile dell'upload del file che si intenda scaricare. Contestualmente, sono stati sospesi alcuni abbonamenti e - secondo voci non ancora confermate ufficialmente dall'azienda che controlla il servizio di hosting - sarebbe iniziato un repulisti generale di file illegali ospitati dai server della società. Del resto, che i responsabili di FileSonic volessero smarcarsi da ambiti scomodi - quelli della pirateria e dello sharing selvaggio, gli stessi che hanno fatto finire MegaUpload nel mirino delle autorità statunitensi - non è una novità: già lo scorso 19 dicembre la società informatica annunciò di aver stretto un accordo con l'azienda di gestione e identificazione di contenuti Vobile per la realizzazione di vCloud9, sistema di protezione digitale in grado di inibire le funzionalità dei servizi di FileSonic ad utenti intenzionate ad usarle con file non legali o di dubbia provenienza. Al momento, non è chiaro come e quando le funzioni di sharing di FileSonic possa tornare attive: secondo osservatori internazionali, onde evitare di incappare in noie legali la società starebbe meditando di mutare il proprio servizio da cyberlocker a semplice dropbox, impedendo così qualsiasi tipo di condivisione.

Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.