Bruce Springsteen, 'Wrecking ball': ascolta qui quattro canzoni

Bruce Springsteen, 'Wrecking ball': ascolta qui quattro canzoni

I fan più informati del Boss non si stupiranno, e anche i lettori meno avvertiti avranno notato come i brani inclusi in "'Wrecking ball", il nuovo album di Bruce Springsteen, il diciassettesimo in studio nella sua carriera nonché il primo con la E-Street Band dopo la scomparsa di Clarence Clemons, non siano tutti completamente delle novità. Il primo, e l'avevamo riferito anche noi, comunicando per primi titolo e parte della tracklist della nuova fatica in studio del Boss, è "Land of hope and dreams": quando il rocker riassembò la E-Street Band nel 1999 non registrò un nuovo disco, ma scrisse questa canzone che utilizzo dal vivo per l'apertura dei set per tutta la stagione 1999/2000.

E' quasi certo che nella versione inserita su "'Wrecking ball" sia presente l'assolo di Clemons, recuperato da registrazioni dell'epoca.



Il secondo è "American land", mai pubblicato su disco ma eseguito dal vivo (nello specifico, la prima volta a Madison Square Garden di New York) nel corso del tour in supporto all'album del 2006 "We shall overcome: the Seeger sessions" e poi ancora - questa volta con la E-Street Band - nel tour di "Magic" del 2007: perfettamente coerente con quelli che Jon Landau ha rivelato essere i temi del disco , essendo il brano un omaggio agli immigrati che hanno contribuito a rendere grande l'America, il brano è stato eseguito in due chiavi, quella più folk della Session Band e quella più rock della E-Street Band. Non è chiaro, al momento, in che direzione sia stata registrata la versione presente sul nuovo album.




Il terzo è la title track, "Wrecking ball", come già riferito da Rockol eseguita nel 2009 in apertura dei set durante la residency al Giants Stadium prossimo all'abbattimento e poi pubblicata come maxi-singolo in vinile. Fin troppo scontato collegare il riferimento alla "palla da demolizione" del titolo allo stadio: la canzone è stata sicuramente scritta per l'occasione ma non è necessario rimarcare quanto la metafora la rende attuale e in linea con le atmosfere del disco. Non è da escludere che il verso "My home is here in the Meadowlands" (in riferimento al nome della struttura abbattuta e rimpiazzata dal MetLife Stadium) possa essere stato cambiato.




Il quarto è il primo vero inedito emerso, "We take care of our own": chi si aspettava sonorità "strane" come anticipato da Landau si è trovato a fare i conti con una canzone americanissima, in puro stile E-Street Band, con basso e batteria in 4/4 a supportare un solido intrecchio di chitarre elettro-acustiche.



Di certo è che le sorprese dovranno ancora venire: se - come anticipato dall'edizione americana online di Rolling Stone - alle session di registrazione ha preso parte anche, tra gli altri, il già Rage Against The Machine Tom Morello , è praticamente certo che il range di atmosfere racchiuse in "Wrecking ball" possa essere più vasto di quanto emerso finora...
 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.