Skid Row: che gran pasticcio per l'utilizzo del nome

Skid Row: che gran pasticcio per l'utilizzo del nome

Gli Skid Row sono ancora in attività, anche se è innegabile che il loro "magic moment" fu tra la fine degli Ottanta e i primissimi Novanta, con il carismatico Sebastian Bach alla voce - che nel 1996 ha abbandonato il gruppo per una carriera solista e alcune parti in film e produzioni tv.

E' freschissimo, però, un fronte di polemica che vede la band del New Jersey accusata di aver utilizzato il nome Skid Row senza averne titolo. A dissotterrare l'ascia di guerra è un veterano del rock britannico: Brendan Shiels. Il fondatore della band di blues rock Skid Row (di fine anni Sessanta, primi Settanta), in cui militarono un giovanissimo Gary Moore e un altrettanto giovane Phil Lynott, ha postato un video su YouTube in cui muove precise accuse alla bad di hard rock e hair metal statunitense.

Shiels spiega che il gruppo avrebbe utilizzato il nome senza averne il permesso; sostiene anche di avere forti dubbi sulla storia secondo cui proprio Gary Moore avrebbe preso 35.000 dollari dagli Skid Row americani, in cambio della'autorizzazione a usare quella denominazione.
Shiels poi dice di avere più volte cercato di contattare Jon Bon Jovi (titolare di una società con cui gli Skid Row hanno firmato un contratto di edizione alla vigilia del loro fortunato esordio) e Doc McGee (ex manager del gruppo) per provare a dirimere la questione; purtroppo senza alcun successo.





 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
21 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.