E' già divorzio tra Rykodisc e Palm Pictures

E' già divorzio tra Rykodisc e Palm Pictures
E’ durato appena tre anni il matrimonio tra la nuova impresa discografica e multimediale di Chris Blackwell e la indie americana, una delle prime etichette a credere, nei primi anni ’80, nel CD e nei nuovi formati digitali.
Palm Entertainment e Rykodisc si erano fuse nel 1998 attraverso un’operazione valutata 35 milioni di dollari, allo scopo di rafforzare il proprio catalogo artistico e potenziale di penetrazione sul mercato. In conseguenza del divorzio, Blackwell ha rivenduto tutte le proprietà Rykodisc, compresa l’organizzazione di distribuzione e la società di edizioni musicali Rykomusic, al vecchio proprietario, l’istituto finanziario Chase Capital. L’ex fondatore della Island continuerà invece ad occuparsi direttamente della casa di produzione cinematografica, video e DVD Palm Pictures, dell’omonima etichetta discografica, della società Internet sputnik7 e della compagnia giapponese di animazione Manga. Negli USA, il catalogo discografico Palm continuerà ad essere distribuito attraverso Rykodisc.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.