Broadway, 'Spider-Man' di Bono e The Edge è un record

Broadway, 'Spider-Man' di Bono e The Edge è un record

Rimandatissimo, costellato da incidenti e variazioni, spernacchiato e vituperato, il musical "Spider-Man: turn off the dark" con musiche di
Bono e The Edge si prende una bella rivincita. Dopo mesi di rappresentazioni in preview, dopo averlo ritoccato innumerevoli volte, aggiunto parti e tolte altre, incidenti di scena, dopo aver licenziato la regista ed aver speso 70 milioni dollari, la "prima" del musical era arrivata nello scorso giugno. A Broadway, dove ad assistere al debutto ufficiale dello show erano arrivati anche Bill Clinton, Robert De Niro, Matt Damon, Steve Martin, Spike Lee, Cindy Crawford e Jeff Koons, lo spettacolo dei due degli U2 era però incappato in un'altra bordata di critiche negative dopo quelle, feroci, espresse dai critici in febbraio. "Il musical è deteriorato fino a diventare un bidone imbarazzante", aveva scritto aspro il "New York Magazine". Gli aveva fatto spalla il "New York Times", che aveva riportato: "Questo fumetto
cantato non è più la confusione indecifrabile che era in febbraio. Adesso è solo una noia". Critiche che evidentemente sono scivolate sugli spettatori come l'acqua sulla pelle delle foche.












Il musical, nonostante le derisioni, la scorsa settimana, come reso noto oggi dalla Broadway League, ha infatti incassato 2.941.794 dollari. La cifra costituisce un record in quanto si pone come l'incasso settimanale maggiore di tutti i tempi fatto registrare a Broadway. Il precedente record era detenuto, dallo scorso gennaio, da "Wicked" che spalmato su 9 rappresentazioni aveva fatto intascare 2.712.535 dollari. Tra i brani di "Spider-Man" figurano "The boy falls from the sky", "Rise above 1" e "Picture this". Al Foxwoods Theatre di New York
City, 213 West 42nd Street. Si replica.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.