Concerti, l'Heineken Jammin' Festival lascia Venezia, per il 2012 si pensa a Rho

L'Heineken Jammin' Festival abbandona Venezia. Il popolare festival italiano sembra intenzionato a spostarsi dall'Arena Parco San Giuliano di Mestre, dove si è tenuto nelle scorse quattro edizioni. Se non addirittura a prendersi un anno di pausa. Lo sostiene la stampa locale in due articoli apparsi stamattina (27 dicembre) sul Corriere del Veneto e Il Gazzettino di Venezia.


Secondo i due giornali, anche se non è ancora ufficiale, sembra quasi certo che la prossima edizione del grande evento musicale non si terrà a Venezia ma nella zona Fiera di Rho, cittadina alle porte di Milano che già ospita il Rock in idRho.

C'è, come detto, anche l'ipotesi di un anno "sabbatico". Ma è difficile che il promoter Live Nation scelga di sospendere la manifestazione, come avvenne nel 2007 dopo l’incidente causato dalla tempesta che provocò il crollo di alcune impalcature e il ferimento di qualche spettatore.

I motivi dell’addio sarebbero il calo degli spettatori accusato nell’ultima edizione (appena ottantamila, il 10% in meno rispetto al 2010), la causa legale tra il Comune di Venezia e Live Nation per il pagamento dei danni al parco e i costi esorbitanti previsti per l’organizzazione dell’evento. In merito al fattore costi le due parti sembrano essere concordi: Roberto De Luca (Live Nation) ha dichiarato: “Il parco di San Giuliano è una location perfetta, anche se non nego che organizzare un festival qui è piuttosto costoso”. L’assessore alla Cultura della Serenissima, Tiziana Agostini, ha invece spiegato che “per noi è insostenibile, i nostri bilanci ormai lo proibiscono e dobbiamo ringraziare De Luca che ha compreso perfettamente come stanno le cose”, anche se il direttore generale del Comune, Marco Agostini, il 10 giugno  si era espresso a riguardo con molta più speranza: “Questa è una città con meno di trecentomila abitanti, ma culturalmente è come Parigi e il Festival ormai è dentro questo panorama. Perciò da dopo domani ricominceremo a lavorare per l’edizione del 2012”.

Tra Comune e Live Nation, come accennato, non corre buon sangue a causa del contenzioso sul pagamento dei danni al Parco San Giuliano: l’accordo non è stato ancora trovato perché l’area era stata utilizzata nelle settimane precedenti al Festival anche dal Papa e dal Salone Nautico, ma nel computo dei danni imputati all’organizzazione del Festival sarebbero stati inseriti anche quelli causati dalla presenza di duecentomila fedeli presenti alla messa del Papa.

Se dalle parti di Ca' Farsetti, sede delle istituzioni lagunari, addebitano il ritardo delle comunicazioni sulla nuova edizione veneta ad un cambio dei vertici di Heineken Italia, nel giugno scorso il CEO di Live Nation aveva detto di voler ripetere l’esperienza per altri cinque anni, a patto però che ci fossero le condizioni. Queste condizioni, però, vista la causa in corso e la crisi economica generale, non sembrano esserci più. Ma solo un comunicato ufficiale potrà chiarire tutti i dubbi sul futuro di uno dei più importanti festival musicali del nostro paese.

Dall'archivio di Rockol - Virtual Time, 'Waves Are Calling' #Nofilter per Rockol
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.