Gli Slipknot aumentano la dose di heavy metal

Gli Slipknot aumentano la dose di heavy metal
Domenica 20 maggio si è svolto a Milano quello che molti ritenevano fosse il vero festival del “nuovo metallo”. Gruppi come Slipknot, Amen, Mudvayne, Static-X si sono ritrovati tutti insieme al Palavobis per un concerto attesissimo dai fan nu metal. Qualche ora prima dello show i nove dell’Iowa avevano scambiato quattro chiacchiere con alcuni giornalisti, fornendo anticipazioni sul nuovo album in uscita; successivamente avevano incontrato il loro pubblico al FNAC di Via Torino come previsto in cartellone (vedi news). Il suddetto meeting, stabilito per le 15.30, è però slittato di circa un ora e mezzo a causa di un ritardo nell’arrivo di maschere ed equipaggiamento ad uso dei musicisti, un ritardo che ha rischiato di far cancellare anche l’esibizione della band (questo stando a quanto affermato da uno del gruppo). Se in molti si chiedevano come sarebbe stato il nuovo disco degli Slipknot, con questo show si è avuto modo di ascoltare cinque pezzi nuovi e farsi un’idea precisa. La novità principale è l’aumento di heavy metal nei brani. “Vogliamo che il metal estremo sia di nuovo popolare in America e stasera vedrete cosa intendiamo fare”, aveva detto qualche ora prima il batterista Joey Jordison. Una gigantesca stella a cinque punte, un “666” luminoso, caproni e inni satanici, sono stati gli ingredienti principali della nuova scenografia, mentre per quanto riguarda le canzoni sicuramente il dichiarato amore del loro produttore Ross Robinson per il black metal deve aver giocato forte nella realizzazione delle nuove composizioni. Aspettiamoci a luglio (data dell’uscita) un disco più pesante ed heavy del precedente pubblicato nel 1999: questo sarà il nuovo album degli Slipknot. Nient’altro che metal.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.