'Rock diventato troppo conformista e normale', dicono i Primal Scream

'Rock diventato troppo conformista e normale', dicono i Primal Scream

Stato di salute del rock alla fine del 2011? Insomma. Sentito dal quotidiano dublinese "Irish Times", Bobby Gillespie dei Primal Scream, artista che in passato si è dato parecchio da fare per avere una sana vita rock'n'roll sregolata, ha affermato che il rock attuale è "troppo conformista e normale"; i gruppi, secondo Bobby, sono più interessati ad essere famosi che ad essere creativi. Il 49enne cantante scozzese ha detto: "L'altro giorno ho incontrato per caso Paul weller e siamo andati a prenderci un caffé insieme. Si parlava della mancanza di ambizione che sembra prevalente nel rock in questo periodo. Non so, uno legge le interviste con le band, e tutti che parlano solo d'essere ricchi e famosi. Mi sembra che in giro non ci siano poi molti artisti. La mia opinione è che, se uno è giovane e vuole fare bene certe cose, e ha anche qualcosa da dire, oggi come oggi questa persona preferisce rivolgersi ad altre discipline che non al rock. Nella musica mi sembra tutto così leggero e conformista e poco artistico. Mi sembra che a tutti vada bene lo status quo". Gillespie, di Glasgow, ha sempre condotto i Primal Scream il cui album "Screamadelica" è considerato tra i migliori degli anni Novanta. Il vocalist ha aggiunto che i gruppi sorti con l'esplosione dei White Stripes e degli Strokes "hanno smesso d'essere sperimentali". Poi ha aggiunto: "Il rock non è più creativo e non viene più preso con serietà dalla gente creativa. E' stato assorbito nella cultura mainstream ed è diventato troppo conformista e normale".
A metà dello scorso settembre Gillespie













aveva annunciato la pubblicazione di un album di inediti dei PS entro la fine del 2012. "Se tutto andrà secondo i piani, il nuovo disco potrebbe raggiungere i negozi entro la fine dell'anno prossimo", aveva detto.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.