Madonna porta al ristorante la sua bottiglia di vino

Madonna porta al ristorante la sua bottiglia di vino

Forse ricordando il periodo da lei trascorso in Gran Bretagna, dove il BYOB ("Bring Your Own Bottle") non è poi rarissimo, Madonna ha pensato di portare al ristorante la propria bottiglia di vino. Gesto, più che sconveniente, inaudito; certo che a una "celeb", di quel calibro poi, si perdona questo e altro. La cantante e il suo beau Brahim Zaibat hanno deciso di farsi una cenetta intima presso il ristorante italiano -ogni tanto il richiamo tricolore lo sente ancora- Osteria Cotta di New York. Il locale (513 Columbus Avenue, tra la 84th St. e la 85th Street), Manhattan, serve tutti i soliti sospetti: lasagne, pasta, bistecche, minestre più alcune specialità che potrebbero far inarcare qualche sopracciglio, come ad esempio la pizza con i cavolini di Bruxelles. Entrati nel locale, i due si sono diretti ad un tavolo e un cameriere ha notato che la cantante ha subito estratto dalla borsa una bottiglia di vino rosso con due bei bicchieri di vetro. Madonna ha versato e poi ha subito riposto la bottiglia nella borsa. Il cameriere ovviamente ha evitato di chiederle cosa stesse facendo. Dopo la cena tra il personale del ristorante si è accesa una





Contenuto non disponibile








accalorata discussione sul significato da attribuire alla singolare mossa di Madge; qualcuno ha suggerito che forse l'artista ha sviluppato una fobia nei confronti dei germi. Sia come sia, alla fine il conto l'ha pagato il toyboy e pare pure che abbia elargito una buona mancia. Ma cos'ha mangiato la coppia? L'ordine è stato piuttosto inusuale: insalata con rucola, pizza margherita, bruschette e, come contorno, cavoli arrosto. I due sono poi usciti nella notte abbracciati.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.