HMV ci ripensa: 'Potremmo rinunciare alla musica live'

Le cifre in rosso della gestione 2011 potrebbero indurre la catena di entertainment HMV a cambiare strategia, disinvestendo dal settore della musica dal vivo a soli due anni dall'acquisizione del gruppo Mama: i dati di bilancio aggiornati a fine ottobre segnalano infatti un calo del fatturato dell'11,6 per cento (determinato anche dalla chiusura di diversi punti vendita), mentre il disavanzo globale - comprensivo dei costi associati alla vendita della filiale canadese e delle librerie Waterstone's - è salito a 50,1 milioni di sterline (era di 30,9 milioni sterline nello stesso periodo dell'anno scorso) e il debito netto è cresciuto di 12,1 milioni a 163,7 milioni di sterline.
HMV, come tutti i grandi retailer, punta ovviamente molto sul rush finale degli acquisti natalizi, che tuttavia difficilmente riusciranno a rimettere in sesto la situazione: la necessità di far cassa, ammette il cda della società,  lo sta portando a valutare l'opzione di vendere HMV Live, la divisione che ha assorbito gli asset di Mama e che gestisce impianti come l'Hammersmith Apollo londinese (nonostante l'incremento dei suoi profitti operativi da 1,5 a 3,4 milioni di sterline).
L'amministratore delegato Simon Fox è convinto che HMV stia ancora andando nella direzione giusta: "L'anno è iniziato in condizioni difficili, ma abbiamo intrapreso azioni decisive nel senso di una ristrutturazione del business e ne stiamo vedendo i benefici, sopratutto nel settore dei prodotti tecnologici" (smartphone, tablet. ecc.). L'ampliamento dell'assortimento di questi ultimi nei punti vendita HMV ha permesso infatti di incrementarne le vendite del 42 per cento.  
 

Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.