Echo and The Bunnymen: la gioia del ritorno

Echo and The Bunnymen: la gioia del ritorno
E’ quanto mai solare Ian McCulloch, storico leader degli Echo & the Bunnymen, alfieri del pop d’oltremanica da ormai più di due decenni, nel presentarci la sua ultima creazione, “Flowers”: questo nuovo album segna infatti il ritorno sulle scene della band inglese dai tempi di “What are you going..”, pubblicato nel 1999. E sembra incredibile che Ian, musicista prediletto da gente come Cobain, Malkmus e Marr, si preoccupi di chiederti a bruciapelo, subito dopo averti salutato: “Davvero ti è piaciuto il disco ?”. Attivi dal 1978, gli Echo & the Bunnymen hanno vissuto sulla loro pelle l’evoluzione del rock britannico, vedendosi sfilare davanti il carrozzone del punk e la parata del brit pop, riuscendo sempre a mantenere una loro identità: “Per scrivere questo nuovo disco sono tornato ‘alle origini’, permettendomi di fare cose che non sperimentavo da tempo”, ci ha confessato Ian, aggiungendo “è stato davvero divertente, anche perché i ‘nuovi Bunnymen’ (della formazione originale sono rimasti solo lui e Will Sergeant) non sono session man professionisti, ma gente semplicemente appassionata di musica: lo spirito col quale hanno affrontato la registrazione del disco mi è piaciuto molto”.
Davvero un periodo impegnativo per McCulloch, questo: oltre alla registrazione di “Flowers”, l’eclettico musicista inglese è anche prossimo alla pubblicazione di un nuovo album solista (il terzo della sua carriera) per l’etichetta scozzese Jeepster: “Tutti mi chiedono perché voglia lavorare ad un album solista, adesso che le cose, coi Bunnymen, vanno bene. Io do a tutti la stessa risposta: questo disco è per me quello che ‘Transformer’ è stato per Lou Reed. Sarà molto bello, fidatevi….”.
Mr. Bunnymen ha tuttavia smentito le voci che lo volevano prossimo a pubblicare un mini lp in rete, prendendo però posizione a favore della diffusione digitale delle canzoni: “E’ molto bello sapere che la gente scelga proprio una tua canzone da scaricare: è sempre consenso da parte del pubblico. Davvero non capisco la posizione dei Metallica: io sono pro – Napster”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
15 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.