Michael Bublé: 'L''auto-tune' sta rovinando la musica'

Michael Bublé: 'L''auto-tune' sta rovinando la musica'

Il crooner italo-canadese Michael Bublé è convinto che le tecnologie volte a migliorare in post-produzione le prestazioni vocali dei cantanti come l'auto-tune (software di manipolazione audio creato nel 1997 dalla Antares Audio Technologies che permette di correggere l'intonazione o mascherare piccoli errori o imperfezioni nell'esecuzione) stiano rovinando la musica incisa e commercializzata su CD e via mp3: l'artista non condanna l'utilizzo di tali espedienti, ma ritiene che delle performance completamente prive di errori non incontrino il gusto dei fan. E, soprattutto, complichino di molto il lavoro dei cantanti. "La nostra categoria è stata rovinata dall'auto-tune", ha dichiarato Bublé alla stampa britannica: "Le tecniche di 'voice-enhancing' hanno reso le nostre orecchie molto più sensibili alle stonature e alle imperfezioni. E' bizzarro. Quando sento i miei dischi preferiti di Frank Sinatra ascolto un cantante umano: non era sempre perfetto, qualche stecca la prendeva anche, eppure il carisma della sua voce lo rendeva unico, tanto negli album che dal vivo".

(Un esempio di utilizzo di auto-tune su stralci di parlato)



"Ricordo di aver visto Neil Young ad uno di quei suoi grandi eventi benefici (il Bridge School Benefit, ndr). Un produttore lo avvicinò e gli disse: 'Neil, sei un po' fuori tonalità'. Lui, tranquillo, gli rispose: 'E' così che canto, amico. E' così che canto...'".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.