Ufficiale: ora iTunes è anche in America Latina

Ufficiale: ora iTunes è anche in America Latina

Confermano le indiscrezioni che circolavano da tempo, Apple ha lanciato il negozio di musica digitale iTunes Store in America Latina, debuttando contemporaneamente in sedici paesi: Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Repubblica Dominicana e Venezuela (in Messico, dove ha praticamente dato vita a un mercato digitale fino ad allora inesistente, lo "store" di Apple è presente già dal 2009).
In Brasile, il mercato di maggiori dimensioni e più forti tradizioni musicali dell'area, lo store vanta oltre 20 milioni di canzoni in catalogo, con una forte enfasi sul repertorio locale. I prezzi sono analoghi a quelli correnti negli altri paesi del mondo: 99 centesimi di dollaro per il download di un brano, 9,99 dollari per un album. Per acquistare è necessario disporre di una carta di credito ed essere residenti nel paese.
 Inaugurata il 28 aprile del 2003 negli Stati Uniti, la piattaforma di download della Apple (che ha venduto complessivamente oltre 16 miliardi di canzoni nel mondo, diventando il negozio musicale più importante del mondo) è attiva anche in Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Portogallo, Porto Rico, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria.
 

    Confermano le indiscrezioni che circolavano da tempo, Apple ha lanciato il negozio di musica digitale iTunes Store in America Latina, debuttando contemporaneamente in sedici paesi: Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Repubblica Dominicana e Venezuela (in Messico, dove ha praticamente dato vita a un mercato digitale fino ad allora inesistente, lo "store" di Apple è presente già dal 2009).
    In Brasile, il mercato di maggiori dimensioni e più forti tradizioni musicali dell'area, lo store vanta oltre 20 milioni di canzoni in catalogo, con una forte enfasi sul repertorio locale. I prezzi sono analoghi a quelli correnti negli altri paesi del mondo: 99 centesimi di dollaro per il download di un brano, 9,99 dollari per un album. Per acquistare è necessario disporre di una carta di credito ed essere residenti nel paese.
     Inaugurata il 28 aprile del 2003 negli Stati Uniti, la piattaforma di download della Apple (che ha venduto complessivamente oltre 16 miliardi di canzoni nel mondo, diventando il negozio musicale più importante del mondo) è attiva anche in Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Portogallo, Porto Rico, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria.
     

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.