La polizia: 'Una cimice nel telefono di Paul McCartney'

La polizia: 'Una cimice nel telefono di Paul McCartney'

Il telefono di casa McCartney era intercettato. Il sospetto, nel quadro dello scandalo che ha coinvolto News International travolgendo il
vendutissimo domenicale britannico "New Of The World", era già emerso. La conferma oggi sul quotidiano londinese "The Times": Paul McCartney, da poco transitato live in Italia, ha riferito che la polizia gli ha mostrato le prove che il suo apparecchio conteneva una cimice. L'ex Beatle, che nello scorso ottobre è convolato a (terze) nozze, ha riferito al giornale che più persone potrebbero aver avuto accesso al suo telefono. Il cantante ne era del resto praticamente certo in quanto, all'epoca della separazione dalla sua seconda moglie Heather Mills, su certi quotidiani continuavano ad emergere particolari che lui non aveva mai detto a nessuno se non -appunto telefonicamente- a pochissimi e fidatissimi conoscenti. Sir Paul, rimasto scottato, ha detto: "Adesso al telefono tendo a non dire molto. Se lascio un messaggio, è innocuo. Mi censuro, viste le nuove circostanze del nuovo mondo in cui ci troviamo. Credo che sarebbe una buona cosa se ci fossero delle leggi apposite". In Gran Bretagna l'inchiesta Leveson sugli standard seguiti dalla stampa ha portato alle testimonianze di altri personaggi famosi intercettati da investigatori privati senza scrupoli. A farne le spese sono stati, tra gli altri, l'attrice Sienna Miller, l'attore Hugh Grant, la cantante Charlotte Church anche se il caso più odioso è stato indubbiamente quello della studentessa assassinata Milly Dowler. Pochi giorni fa Scotland Yard, nel quadro del caso "Operation Weeting", ha tratto in arresto Bethany Usher, collaboratrice del "News Of The World". Recentemente McCartney ha ragguagliato sulle sue future operazioni discografiche e ha detto: "Ho appena finito un disco completamente diverso dai precedenti che uscirà a febbraio. Si tratta di vecchie
canzoni, di veri e propri standard. Lo definirei un album jazz. Ho lavorato con la cantante Diana Krall e la sua band".

La storia di “RAM” di Paul McCartney
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
10 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.