New York: Spotify presenta oggi la nuova piattaforma per sviluppatori?

La "nuova direzione" annunciata da Spotify (e di cui la Web company svedese illustrerà contenuti e dettagli in giornata, durante un evento appositamente organizzato a New York), prevede - secondo le anticipazioni fornite dalla stampa, e in particolare dal New York Post - la messa in opera a regime di una nuova API, una piattaforma/interfaccia aperta agli sviluppatori di applicazioni che finora è stata contraddistinta dal nome in codice di "Stitch".
Come sempre in queste occasioni, i portavoce della società non commentano le indiscrezioni: l'API dovrebbe comunque consentire  agli sviluppatori  di utilizzare l'enorme catalogo di Spotify, oltre 15 milioni di brani, in modalità "white label", cioè senza dover richiedere a loro volta licenze di impiego alle case discografiche e agli artisti titolari dei master, e alla società di Daniel Ek di costruire un ecosistema di relazioni e applicazioni analogo a quello sviluppato recentemente da uno dei suoi partner preferenziali, Facebook.
Sembra tuttavia che non tutte le app, come Sharemyplaylists e SoundDrop, siano già pronte all'uso da parte del pubblico, dal momento che la piattaforma si trova  ancora nella fase beta del suo processo di sviluppo.

Music Biz Cafe, parla Paolo Salvaderi (Radio Mediaset)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.