Processo per la morte di Michael Jackson, la condanna di Murray. I particolari

Processo per la morte di Michael Jackson, la condanna di Murray. I particolari

Come riferito in serata, Michael Pastor, il giudice della Superior Court di Los Angeles che ha presieduto all'intero processo per la morte di Michael Jackson, ha condannato il solo impututato, il medico Conrad Murray, al massimo della pena.

Il dottore, sola persona al fianco del Re del Pop nei suoi ultimi momenti di vita, ha ricevuto una condanna a quattro anni. Pastor, che dopo aver giudicato colpevole Murray già lo scorso 7 novembre doveva semplicemente quantificare la pena, ha parlato di "terribile violazione della fiducia" perpetrata dall'imputato nei confronti del suo paziente. Il giudice -come anche in questo caso già riferito- ha però specificato non può essere lui a stabilire la durata esatta della permanenza di Murray dietro le sbarre: secondo una recente legge della California, Stato le cui prigioni sono sovraffollate, a determinare ciò sarà lo Sheriff's Department. Secondo le prime voci, qualora Murray dovesse tenere una condotta irreprensibile, potrebbe tornare in libertà già tra un paio d'anni. Murray, come scrivono varie agenzie, è rimasto imperturbabile mentre il giudice gli specificava le sue gravi mancanze professionali. Pastor, che in precedenza aveva lodato il comportamento tenuto in aula dal medico, nella lettura della sentenza finale non ha avuto pietà nei confronti di Murray ed ha affernmato che il dottore ha "mentito ripetutamente" e "non ha mostrato alcun rimorso nei confronti delle sue azioni". Il giudice ha aggiunto che l'uso di Propofol fatto dall'imputato su Jackson ha violato il suo giuramento di medico. In uno dei suoi commenti più duri, Pastor ha detto: "Deve essere molto chiaro che la medicina sperimentale non può essere tollerata, e il signor Jackson è stato un esperimento. (.) Questo non può essere tollerato. (.) Murray è e rimane pericoloso". Precedentemente, in una dichiarazione rilasciata a Pastor dai familiari dello scomparso, era stato specificato che fratelli e sorelle e figli del cantante non cercavano vendetta; la sola loro speranza era quella che il medico ricevesse una dura condanna in modo che essa possa servire da monito ad altri dottori opportunisti. Murray non ha commentato la sentenza. Prima di essere accompagnato fuori dall'aula, ha però sussurrato a sua moglie e alla sua fidanzata le parole "vi voglio bene". In gennaio sarà anche stabilito l'ammontare che il medico dovrà pagare. Uno dei suoi avvocati ha già messo le mani avanti dicendo: "Non sarà in grado di pagare nulla al di sopra dei due dollari".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.