L'SDMI blocca la divulgazione dei sistemi per violare la musica protetta

L'SDMI blocca la divulgazione dei sistemi per violare la musica protetta
Edward Felten, il professore dell’università di Princeton che aveva annunciato l’intenzione di rivelare il procedimento da lui escogitato per eludere i codici di protezione della musica on-line sviluppati dal comitato SDMI (vedi news), ha rinunciato ai suoi propositi. Minacciato di un’azione legale da parte del comitato intersettoriale che raggruppa etichette discografice, società informatiche e aziende di elettronica di consumo, il ricercatore statunitense, che avrebbe dovuto illustrare i risultati dei suoi studi in occasione di una conferenza in programma a Pittsburgh, si è limitato a leggere una dichiarazione in cui ha precisato di aver preferito ritirare la sua relazione per non trascinare i membri del suo gruppo di lavoro e gli stessi organizzatori del convegno in una controversia giudiziaria. L’SDMI gli aveva infatti intimato di non divulgare al pubblico informazioni relative alle modalità per infrangere i sistemi di “watermark” digitale anti-copia, appellandosi alla legge di tutela dei copyright in vigore dal 1998. Felten ha tuttavia ribadito le sue ragioni, sottolineando che continuerà a battersi affinché il suo studio possa diventare di pubblico dominio.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.