La Baby Spice fuma: scontro con la TV in un ristorante

La Baby Spice fuma: scontro con la TV in un ristorante
Emma Bunton si è infuriata con una troupe televisiva. Mentre si trovava in un ristorante di Londra, il Café de Paris, in compagnia del fidanzato Jade Jones, la cantante si è accorta d’essere stata inquadrata da una telecamera. Mentre stava fumando. Erano quei mattacchioni del programma “Stars behaving badly”, come al solito a caccia di celebrità che fanno cose scorrette o un po’ porcellose. La Baby Spice con una sigaretta in bocca deve essergli sembrata la manna caduta dal cielo. Ma Emma si è alzata e, più che scocciata, ha chiesto alla troupe la cassetta con la registrazione. “Volete che vi porti in tribunale? Ho un’immagine pulita, non voglio essere vista in televisione mentre sto fumando”. Ma uno degli operatori, poco impressionato dal suo status di star, le ha detto: “Senti cara, se vuoi davvero un’immagine pulita, smetti di fumare”. Ancora non è chiaro come la vicenda si sia conclusa.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.