SDMI in subbuglio: un 'hacker' vuole rendere pubbliche le sue scoperte

SDMI in subbuglio: un 'hacker' vuole rendere pubbliche le sue scoperte
Un ricercatore dell’Università di Princeton, Edward Felten, che lo scorso anno aveva raccolto con successo la sfida di violare i codici di protezione della musica su Internet sviluppati dal comitato SDMI (Secure Digital Music Initiative, vedi news), ha dichiarato che intende rendere pubblici i risultati delle sue ricerche nel corso di un meeting tra addetti ai lavori che si svolge a Pittsburgh in questi giorni. La notizia ha provocato un’accesa reazione da parte dell’associazione dei discografici americani RIAA e della stessa SDMI, le quali minacciano azioni legali se il professore americano darà corso ai suoi propositi. Felten ha reagito invocando il diritto alla libertà di espressione e alla divulgazione scientifica, costringendo RIAA e SDMI ad ammorbidire la loro posizione: i due enti starebbero cercando di convincere lo studioso ad omettere dalla sua esposizione quantomeno i dettagli sui procedimenti e gli accorgimenti tecnici adottati per aggirare i sistemi di protezione escogitati dai softwaristi di SDMI per proteggere la musica protetta da copyright dai rischi di copia digitale. Intanto, però, una versione ridotta del testo di Felten è già apparsa sul sito www.cryptome.org.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.