Giannini, da CGD a EMI come nuovo responsabile artistico

La EMI per il momento non conferma, ma negli ambienti discografici la notizia è data per sicura: rassegnate le dimissioni dalla CGD East West (gruppo Warner Music), dove ricopriva il ruolo di direttore generale, Fabrizio Giannini sta per approdare in EMI, dove dal prossimo 2 maggio ricoprirà l’incarico (creato ex novo) di direttore A&R per il repertorio italiano, riportando direttamente al presidente e amministratore delegato dell’azienda, Riccardo Clary. Giannini, 41 anni, aveva già prestato servizio alla EMI dal 1988 al 1990, dopo essere stato alla CGD (allora di proprietà della famiglia Sugar) e alla CBS (poi divenuta Sony); era in forze al gruppo Warner dal 1990, prima (per tre anni) alla WEA, e poi alla CGD East West, di cui era direttore generale dal 1995; da sempre orientato alla funzione artistica, durante il periodo di permanenza nel gruppo Warner ha messo sotto contratto artisti come Ligabue, Laura Pausini e Irene Grandi.
Le dimissioni di Giannini (e quelle del direttore promozione CGD Maurizio Miretti) dalla Warner rientrano nel piano di riorganizzazione del gruppo deciso dal presidente Gerolamo Caccia Dominioni. Entro poche ore sono attese comunicazioni riguardo il nuovo assetto del gruppo Warner Music.
Music Biz Cafe, parla Davide D'Atri (presidente e ad di Soundreef)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.