Ecco i finalisti del Premio città di Recanati

Ecco i finalisti del Premio città di Recanati

Si terrà nei giorni 21 – 22 - 23 giugno la dodicesima edizione del Premio Città di Recanati con l’organizzazione di Musicultura, in collaborazione con Radio Rai Uno e Stream e con il patrocinio del Comune di Recanati, della Provincia di Macerata, della Regione Marche, del Ministero Beni e Attività Culturali e dell’Imaie.
Intanto sono stati definiti i 16 finalisti di quest’anno, selezionati tra 768 artisti: Oz, Amalia Grè, Ermanno Castriota, Susanna Parigi, Moreno Pirovano, Paola Angeli, Riky Maffoni, Vincenza Casati, Canio Loguercio, Silvia Dainese, Leo Novecento, Leo Nora, Pacifico, Nora D’Arte, Marco Anzovino e Alessia D’Andrea. Questi verranno ora sottoposti a quattro contemporanei percorsi d’ascolto e selezione.
Su Radio Uno RAI dalla sera di martedì 24 aprile durante il programma “Music Club Zona Cesarini”, a cura di Massimo Cotto, e da mercoledì 25 aprile su “Ho perso il trend”, a cura di Ernesto Bassignano, partirà una gara a coppie ad eliminazione diretta tra i finalisti, con televoto dei radioascoltatori.
Su Stream invece dal 26 Aprile partiranno le eliminatorie televisive ed anche in questo caso il pubblico potrà intervenire col voto telefonico.
Ascoltare e votare le canzoni finaliste sarà invece possibile su internet sui siti www.musicultura.it, www.stream.it, www.radio1.rai.it.
Infine Il Comitato Artistico (quest’anno composto da Franco Battiato, Samuele Bersani, Umberto Bindi, Carmen Consoli, Vincenzo Cerami, Pino Daniele, Max Gazzè, Valerio Magrelli, Gino Paoli, Nicola Piovani, Fernanda Pivano, Vasco Rossi, Daniele Silvestri) ha già iniziato il vaglio dei 16 brani finalisti che si contenderanno il primo premio consistente in una borsa di studio di £ 50.000.000 e in una targa della critica.
Vanni e Piero, gli ideatori e fondatori del Premio Recanati specificano che le canzoni in gara mescolano con assoluta” nonchalance” musica cosi detta “seria” a quella popolare, guizzi di sperimentazione contemporanea ad ariose soluzioni”melodrammatiche”. Il disegno artistico è in molti casi costruito e ragionato, mai però al di là del sentimento. Gli schemi compositivi non ricalcano convenzionali architetture armoniche o, se queste vengono usate, sono abbellite e trasfigurate dal colore dei “nuovi suoni”.
Intanto è in corso di realizzazione il CD con i brani dei 16 finalisti, curato da Musicultura con la collaborazione dell’etichetta Amiata Records.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.