NEWS   |   Classifiche / 25/04/2001

In Gran Bretagna: Destiny’s Child in vetta. Quarto l’album di Emma delle Spice

In Gran Bretagna: Destiny’s Child in vetta. Quarto l’album di Emma delle Spice
Decapitato il vertice della classifica britannica dei singoli. Cinque le nuove entrate di questa settimana, delle quali quattro nei primi quattro posti. A scalzare la regina, Emma Bunton, ci pensano le Destiny’s Child con “Survivor”, disco peraltro già nelle chart italiane. Molto bene anche Ronan Keating: la sua “Lovin’ each day” si piazza al secondo posto. Entrano anche “Liquid dreams” (un successone negli States) degli O-Town, al numero 3, e “Get ur freak on” di Missy Elliott, al numero 4. Il tormentone “It wasn’t me” di Shaggy cala dal secondo al quinto posto. Scende anche Gabrielle, dal 4 al 6 con “Out of reach”. Non particolarmente brillante il debutto del nuovo di Madonna, “What it feels like for a girl”, che entra sul settimo gradino. Crolla “What took you so long?” di Emma Bunton: dopo due settimane in cima, il primo singolo della Baby Spice è ora ottavo. “Clint Eastwood” dei Gorillaz, il gruppo-progetto che include Damon dei Blur, scala di tre tacche ed è nono. E, dopo un primo momento di grande curiosità, “All for you” di Janet Jackson non convince e scivola dal numero 3 al 10. Altro singolo che proprio non è piaciuto è “Let love be your energy” di Robbie Williams, dal numero 10 al 22 dopo due sole settimane. Per quanto riguarda gli album, “Just enough education to perform” degli Stereophonics mantiene il primo posto. Dopo i gallesi, fermi anche gli Hear’Say: il gruppo della trasmissione televisiva “Popstars” è sempre secondo con l’album intitolato come lo show. In leggera risalita “No angel” di Dido, in terza posizione. Piccola delusione per Emma Bunton: la Baby si deve accontentare, per il suo primo album solista, “A girl like me”, solo del quarto posto. Freccia in giù dal 5 al 7: scivolano “Songbird” di Eva Cassidy (5), “The ultimate collection” di Billy Joel (6) e l’omonimo dei Gorillaz (7). Interessante l’entrata, in ottava posizione, di “Since I left you” degli Avalanches. Dalle profondità delle classifiche rimbalzano poi due album: “Hybrid theory” dei Linkin Park, dal 22 al 9, e, dopo 27 settimane di presenza, “Significant other” dei Limp Bizkit, dal 34 al 10. Ma la settimana delle riemersioni rapide non è finita: “In blue” dei Corrs passa dal lontano 53 al 13, mentre “The Joshua tree” degli U2 salta dal 67 al 20.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi