Dagli Chic a Madonna, via Studio 54 (e un tumore): il libro di Nile Rodgers

Dagli Chic a Madonna, via Studio 54 (e un tumore): il libro di Nile Rodgers

Quando un anno fa gli diagnosticarono un tumore, Nile Rodgers (ovviamente) non la prese molto bene. "Fui completamente colto di sorpresa. Un tumore? Ma stai scherzando? E' una malattia così poco rock'n'roll!", dice. Il 59enne produttore, come riporta "The Economist", stava apponendo gli ultimi ritocchi al suo libro "Le Freak: an upside down story of family, disco, and destiny" quando gli arrivò la brutta notizia. Il volume si sofferma sugli anni spumeggianti del "mitico" Studio 54, la trasgressiva discoteca tra la Settima e l'Ottava Avenue di Manhattan, aperta tra il 1977 ed il 1986. La disco, il cui periodo d'oro durò solamente fino al 1980, ribolliva di eccessi. E anche di coca. Tra una Bianca Jagger che vi fece ingresso su un cavallo bianco ed un Andy Warhol, lo Studio 54 era anche assiduamente frequentato da una signorina che dopo qualche anno sarebbe stata conosciuta come Madonna. Rodgers ricorda come la gente ballasse sulle note del suo gruppo, gli Chic, e anche come ci si faceva le "piste" nel privé. E poi ci sono le tante amicizie musicali. C'è Debbie Harry dei Blondie che gli chiede aiuto per il suo primo album solista del 1981, Diana Ross per la quale compone il successo "I'm coming out", i Duran Duran che lo vogliono per "Notorious", David Bowie che lo assume per "Let's dance". E poi di nuovo Madonna, con la quale Nile usciva non solo allo Studio ma anche in altri locali della New York anni Ottanta. E tutti gli altri artisti che lo hanno voluto con loro, e cioé Mick Jagger, Bob Dylan, Eric Clapton, Michael Jackson, Prince, Rod Stewart, Robert Plant, Depeche Mode, Paul Simon, Peter Gabriel, Grace Jones, Bryan Ferry, INXS e B-52’s.  C'è anche un capitolo dedicato al suo ex -importante- socio negli Chic,





Contenuto non disponibile







Bernard Edwards, e una considerazione finale sulla sua malattia dalla quale fortunatamente sembra si stia riprendendo. "Le Freak: an upside down story of family, disco, and destiny" è pubblicato da Spiegel & Grau negli USA e da Sphere in Gran Bretagna. Le rivendite online USA stanno proponendo il libro su cifre attorno ai 15 dollari.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.