Google Music: ecco le prime esclusive

Google Music: ecco le prime esclusive

Come già riportato da Rockol, il nuovo negozio di musica digitale Google Music, intenzionato a conquistarsi uno spazio di rilievo in un mercato dominato da iTunes, offrirà ai suoi clienti (per ora solo statunitensi) numerosi contenuti esclusivi: tra questi figurano sei concerti mai pubblicati ufficialmente dei Rolling Stones - il primo è "Brussels affair 1973", già molto noto a trader e collezionisti sotto forma di bootleg - e un EP dal vivo dei Coldplay (disponibili a pagamento, con la possibilità di scaricare gratuitamente una canzone), mentre un EP live di Shakira e un concerto della Dave Matthews Band  rientrano in un bouquet  interamente accessibile a titolo gratuito. Altre offerte esclusive (Drake, Maroon 5, Busta Rhymes) sono invece riservate ai clienti dell'operatore di telefonia mobile T Mobile.

Tra gli oltre mille content provider del servizio, oltre alle tre major Universal, Sony Music ed EMI, figurano le indie Beggars Group, Merge e Warp, il gruppo indipendente Merlin e i distributori/aggregatori IODA, The Orchard, TuneCore, INgrooves e Iris Distribution. Il catalogo iniziale proposto dal negozio di download, accessibile a tutti i residenti negli Stati Uniti senza bisogno di invito, consta dunque di circa tredici milioni di canzoni sotto forma di file Mp3 a 320 kbps di risoluzione; ogni brano acquistato può ovviamente essere caricato dall'utente sul suo "digital locker" per l'accesso via cloud da qualunque dispositivo connesso in rete (la funzione è gratuita per i primi 20 mila brani).

Sulla "vetrina" di Google Music vengono presentate novità discografiche, promozioni e scelte dello staff, mentre le pagine dedicate ad ogni artista includono raccomandazioni basate sulle playlist e collezioni di ogni singolo cliente.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.