Fabrizio Cammarata & The Second Grace, 'Rooms': 'il disco delle mie stanze'

Fabrizio Cammarata & The Second Grace, 'Rooms': 'il disco delle mie stanze'

Dietro al nome The Second Grace, che richiama Nick Drake e la sua "Fly" ("Please give me a second grace, please give me a second face" cantava l'artista inglese nei primi versi del brano), c'è uno spirito tutto italiano, ovvero quello di Fabrizio Cammarata che, a quattro anni dall'esordio, è tornato con un nuovo disco. Battezzato "Rooms", l'album è uscito lo scorso 10 novembre e per l'occasione Rockol ha raggiunto telefonicamente il cantautore palermitano: "Nonostante sia il secondo lavoro con il nome The Second Grace, si tratta del mio primo vero album. Il precedente è stato realizzato da una vera e propria band, mentre questo è mio. E lo sento come tale; è il disco delle mie stanze, delle camere della mia vita nelle quali faccio entrare chi lo ascolta. Inoltre prima ero un ventiquattrenne senza alcuna esperienza, non sapevo nulla del mondo. Solo ora comincio a capirci qualcosa". "Rooms" è stato registrato tra la Sicilia e gli Stati Uniti e vede la partecipazione del produttore JD Foster (già al lavoro con, tra gli altri, Calexico, Marc Ribot e Vinicio Capossela), oltre che la collaborazione di Joey Burns e Jairo Zavale, rispettivamente voce e chitarra dei Calexico. "Ho cercato di dare una genesi internazionale al disco e così in effetti è stato", ha dichiarato Fabrizio, : "Anzi è un disco globale, zingaro. Come me. Il fatto di cantare in inglese impone sicuramente delle barriere perché, per esempio, chi mi conosce benissimo non capisce  i testi che canto, mentre chi ascolta la mia musica in America mi comprende, ma non sa chi sono. Per questo non riesco a trovare una casa. Ma non è per forza un male, anzi". Solitudine e malinconia sono i principali ingredienti tematici delle canzoni di The Second Grace, ma non solo: "Certo conosco bene i temi di cui parlo, ma 'Rooms' non è un album autobiografico. Sarebbe stato troppo facile e banale per me. 'Alone and alive' è stato scelto come primo singolo del disco non perché è il più radiofonico, ma perché è il pezzo che sento e che ho sentito di più, anche in fase di scrittura", confessa l'artista siciliano: "Ma faccio il cantante anche per potermi scoprire. Quando lavoro, infatti, attraverso delle fasi di psicodramma in cui cerco di dare voce a personaggi differenti da me creati e più o meno reali. Per il brano 'Highlake bay', per esempio, mi sono figurato una donna africana che canta una ninnananna alla figlia". Fabrizio Cammarata ha da poco terminato una tournée in Germania ed è pronto a presentare la sua nuova fatica discografica  anche nel nostro Paese: "Ancoro devo capire se preferisco la parte live o quella compositiva del mio lavoro. Voglio trovare il modo migliore per  trasporre dal vivo quanto è stato introdotto nel disco perché per me è importante riproporre quello che sento io, anche per dare una certa continuità al progetto. Troppi fenomeni, negli ultimi tempi, hanno un successo strepitoso ma non durano. Sembra che nessuno più abbia una reale vocazione e che il problema fondamentale sia il presente. Perché non dobbiamo essere eterni?". Ecco di seguito la tracklist di "Romms": "All I know", "Alone and alive", "Misery", "Down down", "Aberdeen lane", "Mount Pellegrino", "Myriam", "Pole kitoto", "Me and the rain", "Highlake bay".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.