NEWS   |   Industria / 15/11/2011

Google Music: domani il lancio senza Warner e Sony

Google Music: domani il lancio senza Warner e Sony

E' confermato che Google Music, piattaforma musicale con cui il colosso dei motori di ricerca cerca di ritagliarsi uno spazio di manovra tra iTunes e Spotify, entrerà in azione facendo a meno dell'appoggio e del ricco catalogo di due delle major discografiche, Sony e Warner Music.

All'evento di presentazione ufficiale del servizio, fissato per domani, sono attesi rappresentanti di Universal Music, primo "content provider" della piattaforma, mentre non è ancora chiaro se EMI sia o no della partita (ma lo sarà probabilmente in futuro, se l'operazione di vendita degli asset discografici alla stessa Universal andrà a buon fine). L'offerta di Google, destinata anche e soprattutto agli utenti di smartphone dotati di sistema operativo Android (la pietra angolare della sua strategia di sviluppo sul digitale), comprenderà film oltre che musica.

Con Sony e Warner, come noto, le trattative si sono incagliate per motivi differenti: mentre la seconda non è soddisfatta delle condizioni economiche proposte dalla Web company, Sony esige un suo intervento di controllo più deciso nei confronti dei contenuti che i suoi utenti possono caricare sul preesistente servizio di "digital locker", esprimendo preoccupazione per il proliferare dei file pirata sulla "nuvola". Quest'ultimo era stato lanciato mesi fa senza preventivi accordi di licenza con le maggiori case discografiche.