Musicbank chiude per mancanza di fondi

Non sono bastati gli accordi di licenza siglati con le cinque major discografiche e con i maggiori editori musicali ad assicurare un futuro al distributore americano di musica digitale, rimasto a secco di liquidità e di capitali destinati a sostenere i suoi progetti futuri. Che la società di San Francisco fosse in crisi era già apparso evidente dalle notizie accumulatesi negli ultimi mesi: in febbraio (vedi news) Musicbank aveva dovuto licenziare quasi il 30 % del personale (a cui si sono aggiunti altri 40 addetti nelle ultime ore), mentre un sostituto per il dimissionario amministratore delegato Michael Downing non era ancora stato trovato. I responsabili del sito attribuiscono l’impossibilità di reperire nuovi fondi di finanziamento all’incertezza legata agli ultimi sviluppi legali (leggi Napster) e alle confuse prospettive del mercato musicale on-line. Nata nel giugno scorso, Musicbank stata lavorando allo sviluppo di un servizio di streaming “su misura” analogo al sistema di archiviazione e ascolto di musica on-line gestito da MP3.com attraverso il suo My.MP3.com. Un primo test era stato lanciato lo scorso novembre (vedi news) tra 7.000 utenti, senza tuttavia mai approdare a una versione definitiva. L’intenzione di Musicbank era di offrire gratuitamente il servizio via Internet, applicando invece una tariffa alla diffusione della musica via cavo, via satellite o attraverso apparecchi “wireless”.
Music Biz Cafe, parla Paola Marinone (BuzzMyVideos)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.