Vendita EMI, gli ultimi aggiornamenti

Sarà davvero la volta buona? Secondo il Financial Times Citigroup è vicinissima a vendere, separatamente, le edizioni musicali e la casa discografica EMI: la prima operazione potrebbe andare in porto già oggi, la secondo entro i primi giorni della settimana prossima.

Sul fronte del publishing, le ultime indiscrezioni danno in rimonta la Sony sulla favorita BMG Rights Management, joint venture tra KKR e Bertelsmann. Entrambi i contendenti avrebbero offerto più di 2 miliardi di dollari per i copyright EMI (Citigroup chiede 2,2 miliardi), e la proposta di Sony sarebbe più alta di quella di BMG: ma molto dipende dalla possibilità della stessa Sony di serrare le fila della cordata finanziaria che vede coinvolte Sony/ATV (la società di edizioni di cui sono comproprietari gli eredi di Michael Jackson), la banca di investimenti Raine Group e il fondo di Abu Dhabi Mubadala.

Sul fronte discografico, invece, secondo indiscrezioni riprese anche da New York Times, Guardian e Wall Street Journal, la nuova favorita sarebbe Universal Music, rientrata in lizza dopo essere uscita dalla competizione, mentre sembra mantenere una posizione più defilata la MacAndrews & Forbes di Ron Perelman e nulla si sa di un eventuale rientro in scena del nuovo proprietario di Warner Len Blavatnik. I punti controversi restano tre: il prezzo di vendita (1,7 miliardi la richiesta di Citigroup, 1,2 miliardi la precedente offerta di Universal), l'assunzione del rischio di un eventuale (anzi, probabile) intervento dele autorità Antitrust e l'impegno a sobbarcarsi l'onere dei 400 milioni di sterline necessari ad alimentare il fondo pensioni. Sembra tuttavia che su questo fronte Citigroup si stia mostrando più flessibile e possibilista, anche perché - se fosse lei a impegnarsi al pagamento - la cifra. già concordata con le autorità competenti, scenderebbe a poco meno di 200 milioni di sterline.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.