Laura Pausini torna con 'Inedito': 'Non riuscivo a stare lontana dalla musica'

Laura Pausini torna con 'Inedito': 'Non riuscivo a stare lontana dalla musica'

Più che una conferenza stampa, quella di Laura Pausini che si è tenuta stamane a Milano per presentare il suo nuovo album "Inedito", è sembrato un monologo: poco spazio alle domande (per fortuna, verrebbe da dire) e molta attenzione nel raccontare in ogni minimo dettaglio il disco e chi ci ha lavorato. "Inedito", in uscita domani, 11 novembre, arriva a tre anni di distanza dal precedente "Primavera in anticipo" e ha creato tra i fan una grande attesa ("C'è stata una grande preparazione", spiega Massimo Giuliano presidente di Warner Music Italia) e la promozione sarà centrata molto sul tour: "E' la nostra prima avventura con Laura", racconta Ferdinando Salzano, amministratore delegato di F&P Group, "Nella seconda metà del 2012 ci saranno anche date a New York, Miami e Los Angeles, mentre annunciamo tre date all'Arena di Verona a partire dal prossimo 4 giugno".
"Vi chiedo scusa per avervi stressato per tutto questo tempo con il numero 11", racconta la Pausini, "E' un lavoro che mi ha preso due anni di vita e so che di Pausini non si vive, ma c'è gente che mi aspetta e volevo raccontare a loro che non ce la facevo più a stare lontana dal palco e che volevo tornare a tutti i costi. Mi sono fermata per due anni e ho apprezzato le piccole cose, una dimensione che avevo assaporato quando non ero ancora famosa, quando ero ancora timida e insicura. Alcune paure sono rimaste, ma di una cosa sono certa: sono una cantate e faccio la cantante, non importa cosa accadrà ma io canterò e se non ci saranno più palazzetti o stadi ad ospitarmi, tornerò a cantare al piano bar".


Contenuto non disponibile


"Inedito" ("L'ho intitolato così perché è stato scritto con intorno un silenzio e una tranquillità mai visti prima", racconta la cantante, "Un disco, in questo modo non l'ho mai scritto"), contiene quattordici brani che oltre alle già annunciate collaborazioni con Gianna Nannini in "Inedito", Ivano Fossati in "Troppo tempo" ("L'idea che abbia pensato ad una canzone per me e che abbia accettato di cantare con me mi fa venire i brividi") e Niccolò Fabi in "Nel primo sguardo" che vede la Pausini duettare con la sorella Silvia ("Una canzone sulla fiducia"), vedono la partecipazione di Paolo Carta, Simone Bertolotti, Corrado Rustici, Daniel Vuletic e Celso Valli: "Sono stati degli arrangiatori molto preziosi", spiega Laura, "Simone è molto giovane, sono contenta che si faccia le ossa con me. Corrado ha saputo tirare fuori il mio lato più rock, specie nel brano con la Nannini, dove anche il suo apporto è stato fondamentale. Daniel invece mi ha proposto i sui brani già con un'idea di produzione e abbiamo chiamato insieme Nick Ingman, lo stesso che ha arrangiato gli archi per il film 'Il discorso del Re'. Con Daniel sono nate canzoni come 'Ti dico ciao' che è per il mio migliore amico Giuseppe che non c'è più e 'Come vivi senza me', ispirata da una coppia che ha smesso di amarsi e invece di insistere dovrebbe ricordarsi di come erano all'inizio". E Celso Valli? "Ah, quando lavoro con lui sono sempre emozionata, un misto di timore e ammirazione. Ha lavorato anche per 'Mi tengo', una canzone che sinceramente qualche anno fa non sarei nemmeno riuscita a cantare perché quando chiudo una relazione la chiudo definitivamente. E' dedicata ad una persona alla quale ho voluto molto bene e che ho voglio ricordare senza rabbia. Celso ha lavorato anche sul brano scritto da Ivano Fossati. Il mio manager è arrivato in studio con il brano e ho chiamato subito Ivano. E' venuto in sala di registrazione e mentre la cantavo lo vedevo molto partecipe, quasi volesse far parte di quel momento, così gli ho chiesto se voleva imbracciare la chitarra e cantarne un pezzo insieme a me. Sono molto onorata di aver avuto questo brano, interpretarlo mi ha fatto scoprire delle sfumature vocali che non appartengono al mio mondo".
Il disco è stato anticipato dal primo singolo "Benvenuto" mentre domani, in concomitanza con la pubblicazione di "Inedito", uscirà anche il nuovo estratto, "Non ho mai smesso": "'Benvenuto' l'ho scelto io come singolo, volevo dedicarlo alle persone sincere che non pensano solo ad apparire in modo giusto e perfetto ma che sono sempre oneste. E' una canzone ottimista, non malinconica, il singolo volevo che fosse energico e gioioso. So che a molti giornalisti non è piaciuta come canzone, pazienza. So anche che molti hanno polemizzato sul fatto che l'attacco di batteria fosse un plagio di un brano di Phil Collins ma vorrei spiegare che in realtà non è un sample ma bensì un omaggio. Ho scoperto che si sarebbe ritirato dal mondo musicale mentre ero con lui per un concerto a Ginevra tempo fa, così insieme allo staff durante la notte abbiamo deciso di omaggiarlo con questa parte di batteria. Un altro brano a cui sono particolarmente legata è 'Bastava'. La canzone, scritta dal preziossisimo Niccolò Agliardi - sue anche altre canzoni del disco come i due singoli, "Le cose che non mi aspetto", "Mi tengo", "Nessuno sa" e "Tutto non fa te", ndr - e da Massimiliano Pelan, era stata presentata qualche anno fa a SanremoLab da Eleonora Crupi senza ottenere buoni risultati. Quando Niccolò me l'ha proposta sono rimasta a bocca aperta perché sembrava essere scritta apposta per me, ed è vero che Niccolò mi conosce molto bene, anche personalmente, ma non ci potevo credere. E' un brano meraviglioso e non capisco come mai non abbia avuto l'attenzione che merita. La ritengo una canzone con due cantanti, e dopo Eleonora, la seconda sono io".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.