Oltre la stereofonia: arriva anche in Italia l'audio multicanale

Le prime produzioni discografiche italiane in Dolby Surround stanno per divenire realtà. Lo anticipa a Rockol Cristiano Solari, amministratore del neonato complesso di registrazione Marinastudios, il primo studio italiano (e uno dei primi in Europa) ad ottenere la certificazione di qualità THX pm3, rilasciata dalla celebre Lucasfilms ltd di George Lucas, per l’impiego delle tecnologie audio multicanale. Costretto dalle trattative in corso, ancora riservate, a non svelare il nome dell’artista italiano intenzionato a sperimentare per primo le possibilità di applicare il suono multicanale alle sue prossime produzioni musicali, Solari conferma comunque che il progetto in questione riguarderebbe alcuni singoli, e forse un intero album, realizzati in formato Dolby Surround 4 canali (destro anteriore, sinistro anteriore, centrale e surround posteriore), codifica compatibile con i tradizionali sistemi stereo a differenza della cosiddetta tecnologia 5.1 che separa 5+1 canali audio, utilizzata sul sistema DVD ma illeggibile da parte di un lettore compact disc tradizionale.
Sviluppati su una superficie complessiva di 750 mq situata a Carasco (Genova), gli studi Marinastudios si propongono, nelle intenzioni di Solari, come una vera e propria “fabbrica della musica” all’avanguardia sotto il profilo tecnologico, dedicata all’impiego delle tecnologie multicanale (sia 5.1 che surround)per produzioni musicali e cinematografiche, DVD, CD games e broadcast. Il complesso, che è stato selezionato dalla Dolby Laboratories come uno dei banchi di prova europei delle innovazioni tecnologiche nel settore, comprende una regìa principale attrezzata per la realizzazione di mix tradizionali e multicanale e connessa a cinque diverse sale di ripresa, una delle quali adibita anche alla registrazione in presa diretta di esibizioni dal vivo. Tre sale sono aperte anche a musicisti non professionisti in vista della realizzazione di provini musicali, a prezzi e condizioni agevolate in virtù di una convenzione stipulata con un istituto di credito locale.
Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.