NEWS   |   Pop/Rock / 09/11/2011

Detroit, in 41.000 contro i Nickelback

Detroit, in 41.000 contro i Nickelback

Ben 41.000 persone hanno firmato una petizione per eliminare i Nickelback dal programma dell'halftime show (lo spettacolo tra il primo e il secondo tempo di un incontro di football, usanza molto popolare negli USA, specie in occasione delle partite di cartello) della sfida tra Detroit Lions e Green Bay Packers in programma proprio nella "rock city" il prossimo 24 novembre, il Giorno del Ringraziamento. Nell'istanza controfirmata da una vasta schiera di cittadini - il principale centro dello stato del Michigan, oltre alla leggendaria etichetta soul e r'n'b Motown, vide muovere i primi passi a icone del rock come MC5, Iggy and the Stooges e Alice Cooper, tanto da essere omaggiata dai Kiss con il brano "Detroit rock city" - sono in molti a dimostrare insofferenza nei confronti della formazione capitanata da Chad Kroeger, accusata da alcuni di non rappresentare lo spirito del rock ma quello "di uno sporco ibrido delle musiche più artefatte mai apparse su questo pianeta".

Contenuto non disponibile


"Essendo questo incontro trasmesso in tutta la nazione, vogliamo veramente che l'immagine di Detroit venga associata ai Nickelback?", scrivono gli estensori della petizione: "Detroit è stata la città di grandi artisti, e gli organizzatori dell'incontro dovevano scegliere proprio loro? Nessuna altra opzione è stata presa in considerazione? Chi seguirà la partita in TV almeno potrà abbassare il volume, ma chi si recherà allo stadio non avrà altra scelta se non quella di lasciare il proprio posto per andare al bar a fare il pieno di alcol e birra".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi