Yahoo! si allea a Sony e Universal per il servizio di musica on-line Duet

La prima settimana del mese di aprile 2001 verrà probabilmente ricordata come un momento chiave nell’evoluzione del mercato musicale on-line. Nell’arco di pochi giorni, infatti, tutte e cinque le major discografiche e alcuni dei maggiori operatori della rete hanno annunciato il loro coinvolgimento diretto in iniziative destinate a trasformare (almeno nelle intenzioni) le modalità di consumo della musica sul Web dopo il ridimensionamento della "minaccia" rappresentata da Napster. Subito dopo l’annuncio dell’alleanza tra lo sviluppatore di software RealNetworks e i giganti dei media AOL Time Warner, Bertelsmann ed EMI (vedi news) entra infatti in campo un altro colosso: si tratta del portale Yahoo! che rivela di essere pronto a diventare il primo distributore on-line di Duet, il servizio di erogazione di contenuti musicali in abbonamento creato in joint venture per il Web da Sony Music e Universal. L’annuncio dell’accordo siglato con la multinazionale giapponese e con il gruppo francese Vivendi Universal non ha mancato di impressionare investitori e risparmiatori, rilanciando le quotazioni della Web company americana a Wall Street (+ 24 % nella giornata di giovedì 5 aprile). L’operazione permetterà a Yahoo!, uno dei marchi più affermati della rete, di colmare il ritardo patito fino ad oggi nei confronti di altri grandi “contenitori” di audio e video presenti sul Web, aprendo l’accesso ad un ricchissimo catalogo musicale (U2, Eminem, Bruce Springsteen, Ricky Martin…) ai suoi 100 milioni di utenti registrati. Il portale inizierà a distribuire Duet da quest’estate, praticamente in concomitanza con il lancio dell’iniziativa concorrente, MusicNet, che coinvolge RealNetworks e le altre tre major discografiche, garantendo al servizio una posizione preferenziale sul sito.
Secondo Jean-Marie Messier, amministratore delegato di Vivendi Universal, lo sbocco su Yahoo! consentirà a Universal e Sony di controllare il 47 % del mercato musicale on-line negli Stati Uniti.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Andrea Micciché (NUOVOIMAIE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.