La discografia europea a Napoli per discutere di pirateria e musica on-line

I temi “caldi” della pirateria on-line e delle prospettive legate alla distribuzione digitale della musica sono stati al centro del dibattito nel meeting svoltosi nel capoluogo campano nella giornata di oggi venerdì, 30 marzo, alla presenza dei vertici dell’industria discografica europea. I membri dell’IFPI, federazione internazionale dell’industria discografica, hanno ribadito nell’occasione l’invito ai quindici governi dell’Unione Europea affinché provvedano in tempi rapidi ad implementare nelle rispettive legislazioni nazionali la direttiva sul diritto d’autore nell’era digitale che gli organi comunitari hanno approvato recentemente a Bruxelles (vedi news); l’industria discografica invoca anche l’emanazione di un’ulteriore direttiva che faciliti il coordinamento della lotta alla pirateria digitale e tradizionale in tutti i paesi membri dell’Unione.
Le stime dell’IFPI, che valutano in oltre 4 miliardi di dollari il fatturato mondiale della pirateria musicale, continuano a indicare l’Italia tra i paesi più esposti al fenomeno, con un mercato illegale del valore di circa 150 miliardi di lire, pari a un quarto dell’intero mercato pirata europeo.
Music Biz Cafe Summer: Covid e diritti, l'onda lunga della pandemia e i timori degli editori
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.